Roma città deserta.

Roma città deserta.

In una città deserta e serrata è difficile trovare porte che si aprono. I clochard ci dicono che per loro è molto più dura ora. Il cielo come tetto le pietre per letto. E tanta solitudine. Oggi ci hanno ringraziato per aver aperto la porta. “menomale che ci siete voi”. Uno di loro era stato appena dimesso dall’ospedale. Era felice che al pronto soccorso gli avessero dato il “codice azzurro”. In diagnosi era scritto “disagio sociale”. Dimissione al proprio domicilio: un cartone e una borsa piena di stracci

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione