PAPA: I BAMBINI DEL PALAZZO OCCUPATO DI VIA COSTI A ROMA RINGRAZIANO FRANCESCO CON I LORO DISEGNI

PAPA: I BAMBINI DEL PALAZZO OCCUPATO DI VIA COSTI A ROMA RINGRAZIANO FRANCESCO CON I LORO DISEGNI

I piccoli hanno voluto inviare i loro lavori per ringraziare il Pontefice per i medicinali e gli alimenti inviati

 

ROMA – I bambini che vivono nel palazzo occupato di via Costi a ridosso della bretella dell’A24, circondati da spazzatura e degrado, hanno voluto disegnare ed inviare i propri lavori al Santo Padre per ringraziarlo per la sua attenzione e vicinanza.

Infatti, grazie all’impegno dei medici degli ambulatori di strada dell’Elemosineria Apostolica affiancati da alcuni dell’associazione Medicina Solidale è stato possibile effettuare un secondo intervento sanitario a favore delle oltre 50 famiglie che vivono nello stabile occupato di via Costi. A questo si è aggiunta anche la distribuzione di medicine, alimenti e di set per l’igiene orale donati dal Papa. Grazie alla presenza del camper medico messo a disposizione dall’Elemosineria apostolica sono state visitate oltre 60 persone tra le quali oltre 20 minorenni.

Inoltre, i catechisti del Centro Oratori Romani hanno animato alcuni momenti speciali di gioco e formazione per i numerosi bambini presenti.

“Abbiamo pensato – spiega LUCIA ERCOLI, responsabile sanitario di Medicina Solidale – che fosse importante essere presenti  nelle periferie della nostra città proprio come ci chiede papa Francesco, che ringrazio per la sua attenzione e per il suo sostegno alla nostra attività”.

“Via Costi – aggiunge ERCOLI – è uno dei mostri prodotti da una città che emargina e non include. In questo luogo infernale vivono 200 persone tra cui 50 bambini che sono in condizioni di salute veramente precarie”.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO!
Fai una donazione

Caro Visitatore, chiediamo il Tuo aiuto per sostenere le attività dell'Associazione. Medicina Solidale è un'associazione ONLUS autofinanziata. Le donazioni sono fondamentali per finanziare le attività di assistenza e cura che offriamo a tutti gratuitamente. Se esistiamo è grazie al sostegno di persone come Te che scelgono di dare un contributo volontario. Per continuare a garantire tutto questo, anche nei prossimi mesi, il Tuo sostegno economico per noi è di fondamentale aiuto.

Grazie davvero, Presidente IMES