Il “Centro Vo. Re. Co”

Il “Centro Vo. Re. Co”

Nel 2012 è stato aperto il “Centro Vo.Re.Co.” in  Via della Lungara, con la finalità di realizzare il “Progetto S. Francesco, di seguito descritto. Il motivo principale di tale Centro è quello di avere, a due passi, da Regina Coeli, un punto appoggio per i volontari che operano all’interno (magazzino per la biancheria, spazi per incontri di formazione….) e per accoglienza di ex detenuti e delle  persone in difficoltà del territorio.

Questi i servizi offerti dal Centro:

  • Alloggio per 20 persone ogni giorno. Fa di appoggio per i detenuti che escono e non hanno casa, per le vittime del reato e i poveri del quartiere.
  • Cena. Ogni giorno viene offerta la cena a 30 persone. A usufruirne, oltre agli ospiti, anche le persone che vivono sotto i ponti del Tevere e per tanti che dormono nelle sale di aspetto degli ospedali vicini. Questo servizio è possibile grazie alla collaborazione di molti ristoranti della zona.
  • Colazione. Per dare un aiuto concreto alle persone che vivono in mezzo alla strada, nel Centro è aperto tutti i giorni “L’Angolo del pellegrino”, dove viene gratuitamente servita la colazione (la mattina) e il caffé caldo (tutto il giorno) alle persone che vivono in mezzo alla strada. In media, si arriva a oltre 100 caffé al giorno. E’ un modo semplice per venire incontro al mondo dell’emarginazione, ma anche per dare gesti di accoglienza e di solidarietà concreta in un contesto cittadino che tende, sempre più, ad impoverirsi di sentimenti  e di calore umano.
  • Ambulatorio di strada. Ogni sabato è aperto nel Centro l’ambulatorio di strada “S. Francesco” con diverse figure di medici: chirurgo, otorino, urologo, medicina interna, ginecologo, cardiologo.
  • Consulenza e sostegno psicologico. Lunedì e mercoledì, sono presenti nel Centro.
  • Avvocati. Due volte nella settimana,  avvocati volontari sono a disposizione  di quanti hanno bisogno di avere consulenze legali (ex detenuti, famiglie di detenuti, poveri….) .
  • Caf e Patronato. E’ stato raggiunto un accordo con la UIL, che ha messo ha disposizione del Centro, questi due sportelli (Caf e Patronato) per un concreto aiuto alle persone povere.
  • Vestiti e medicinali. Il martedì mattina vengono distribuiti i vestiti alla persone povere e medicine da banco.
  • Pacco/viveri. In collaborazione con la parrocchia, il centro assiste anche le famiglie del quartiere con il pacco/viveri che viene distribuito ogni 15 giorni. Attualmente a usufruirne sono 62 famiglie.
  •  “Casa del papà”. Per dare una risposta alle situazioni drammatiche di famiglie povere, che vengono da lontano ed hanno figlioli con problemi oncologici all’ospedale Bambin Gesù, il Centro accoglie gratuitamente i papà di questi bambini, in alcuni ambienti messi a disposizione  dalla Parrocchia di S. Dorotea,
  • Aiuto materiale. Quotidianamente si provvede a soddisfare i bisogni primari di alcuni utenti (ricarica dei cellulari per i contatti con le famiglie lontane, acquisto di farmaci salva/vita, spese per documenti…..).
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione