I vincitori del concorso #restiamoacasa

I vincitori del concorso #restiamoacasa

Oggi, 3 giugno, rendiamo pubblici i lavori selezionati tra le decine di apporti che sono arrivati in risposta al Concorso “Restiamo a casa”.

Siamo molto lieti del grande successo dell’iniziativa e della partecipazione di così tanti bambini e ragazzi che, con l’aiuto dei propri genitori, hanno inviato elaborati che esprimono il loro mondo, il loro stato d’animo e il loro vissuto nei giorni più difficili della quarantena imposta a tutti i cittadini italiani per limitare la diffusione del Coronavirus.

Sono stati selezionati lavori in base a 3 parametri principali: l’originalità e intelligenza dell’idea, la bellezza visiva e la varietà degli apporti multimediali.
I 3 lavori vincitori esprimono con semplicità il sentimento di tanti altri bambini nella loro più intima luce.

Ci teniamo a dire che tutti i lavori sono stati molto apprezzati e che tutti i lavori saranno premiati con la loro presenza all’interno della pubblicazione di un libro che sarà distribuito nelle principali librerie.

La commissione è stata presieduta dal Dott. Gianluca Scarnicci, Giornalista, Direttore dell’Agenzia Comunicatio.

———————————————-

DISEGNO di ISABELLA L.

———————————————-

RACCONTO DI MARTINA B.

LA QUARANTENA!

In questo tempo di quarantena mi sto rendendo conto del fatto che la scuola è una cosa bella e chi riesce ad andarci è fortunato! Mi mancano moltissimo i miei compagni e le mie maestre. La cosa che mi fa più rabbia è che probabilmente la scuola non riaprirà, dunque non potrò salutare la mia classe, i miei compagni e le mie maestre.

Voi direte “come no, l’anno prossimo li rivedrai!”

Non è così perché io l’anno prossimo cambierò scuola: da elementare a prima media. Fortunatamente comunque con il telefono riesco a sentire le mie amiche, anche se solo alcune e passiamo del tempo insieme.

Con le maestre invece riusciamo a fare le lezioni in videoconferenza non così coinvolgenti come quelle in classe. La causa di questa quarantena è il CORONAVIRUS. Non si può uscire se non per la spesa, per lavoro o per visite mediche urgenti. È una cosa noiosissima!! Mi ritengo fortunata perché ho una sorella e quindi ho qualcuno con cui giocare e disegnare.

La paura più grande per me è quella di trovarmi direttamente alle medie senza aver salutato i miei amici.

———————————————-

MULTIMEDIA DI DOMINIC
[player id=1676]

———————————————-

MODALITA’ DI FRUIZIONE DEL BUONO LIBRI
Verranno contattate direttamente le famiglie dei bambini e ragazzi nei prossimi giorni per fornire le modalità di ricezione del premio.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione