13 aprile 2020 Lunedì dell’Angelo

13 aprile 2020 Lunedì dell’Angelo

Sono le 8 del mattino e già la fila di persone che vogliono accedere al servizio docce, si è ingrossata.
Appena alzatisi dalle strade, veri e propri dormitori a cielo aperto, decine di senza fissa dimora si recano al Colonnato di San Pietro per l’uso dei servizi igienici e delle docce.
Sembra la scena di un film del neorealismo e invece è una pagina di storia del 21 secolo.
Forse il paragone con l’esperienza bellica non è appropriata con quanto stiamo vivendo oggi. Eppure anche la pandemia ha le sue vittime. Le migliaia di morti che hanno annullato un’intera generazione e le migliaia di persone vulnerabili che si riscoprono più sole e piombate nella miseria. Questo toglie la dignità. D’un colpo.
Lasciando nudi i più deboli.
E se non è guerra quanto accade non è certamente meno violento.
Anche la diseguaglianza sociale miete vittime e quante!
Per questa ragione abbiamo voluto oggi lasciare aperta la porta dell’ambulatorio del Colonnato e prestare il nostro servizio di Medici per quanti avessero bisogno di una visita, di un farmaco, di una
medicazione.
Chiara, Lucia; Massimo e Simona si sono prodigati per lenire il dolore e la sofferenza, per ascoltare, per sostenere, in una parola per curare.
E mentre nel cuore della città medici e infermieri volontari
dedicavano la propria professionalità a chi non può accedere alle cure, in periferia Anna e Franco distribuivano i 100 pasti offerti da Mc Donald’s alla Medicina Solidale per le famiglie vulnerabili delle
periferie.
Con loro anche Mario e Simona che hanno dato una mano per portare i pasti a chi non può muoversi dalla propria abitazione.
Così dal centro alla periferia la solidarietà diventa un ponte per chi ha il passo più lento e che a nostro giudizio come in montagna deve dettare il passo di tutti gli altri.
E’ questo che ci rende più umani, che ci rende vicini, che ci rende vivi!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

RESTIAMO A CASA!
Questo è l'invito delle autorità in un momento delicato per tutti. E' una misura necessaria per contenere il contagio, aderiamo TUTTI alle indicazioni con senso di responsabilità. Aderiamo tutti: piccoli, giovani e grandi LIMITIAMO IL CONTAGIO STIAMO A CASA! E RISPETTIAMO QUESTE SEMPLICISSIME REGOLE Evitiamo spostamenti inutili Laviamoci spesso le mani Non mettiamo le mani in bocca e negli occhi Evitiamo di darci la mano Troverete maggiori dettagli sul poster del Ministero della Salute che vi invitiamo a leggere con attenzione